Dune del Deserto della Namibia

Coloro che avranno la fortuna di fare un viaggio davvero speciale all’interno delle dune del deserto della Namibia, guadagneranno una esperienza unica che si conserverà in maniera indelebile.
Vero è che ogni viaggio è unico ma solo se lo spirito con il quale viene effettuato è predisposto ad assorbire ogni sensazione, senza arrogarsi nessuna presunzione e senza partire con dei preconcetti.
Il viaggio deve essere tale e l’immenso continente nero, offre una serie di interessanti spunti che trasformano l’esperienza del viaggiare non in una banale vacanza, ma in un crogiuolo emozionale difficile da assorbire rapidamente.
Il deserto del Nabim è una destinazione di quelle che entrano prepotentemente dentro allo spirito. Il suo nome che proviene dall’idioma Nama, significa ‘il luogo di nessuno’ ed è totalmente vero ma anche, paradossalmente, il luogo di tutti. Risulta essere uno tra i deserti più antichi essendosi formato tra i tre ed i cinque milioni di anni fa spostandosi dal Kalahari fino all’Atlantico.
Ed è proprio l’oceano ad essere stato l’artefice di una scenografia che si è formata per via delle correnti che hanno solcato lo spazio creando canyon, massicci montagnosi, distese infinite e poi le famose dune del deserto. Dune mobili e lineari dal caratteristico color ocra che varia a seconda del sole che si infrange su di esse, mutando la tonalità che assume differenti sfumature.
La temperatura inclemente durante il giorno non impedisce a piccoli animali di vivere in un ambiente ostile che non offre riparo alcuno ma che non per questo, risulta a tutti invivibile. Qui è possibile per occhi anche non esperti, capire che il deserto vive la notte e che è il regno di serpenti e scorpioni, ragni e lucertole, animali che lasciano evidenti tracce sulla sabbia delle dune.
La vita desertica si può vedere a Sossusvlei e sulle dune che si trovano a sud di Homeb, su fiume Kuiseb, dove si interrompe in modo deciso la teoria delle dune per lasciar spazio a pianure ghiaiose che si alternano alle inselberg, le catene montuose che animano il territorio e che sono sede della vita di antilopi e zebre.
Le dune del Namib partono dall’Orange estendendosi fino al Kuiseb River e dall’angolese fiume Cuoca fino a Torra Bay. Risultano essere variopinte con sabbie di quarzo che le rendono uniche in un melange di colore che va dal color arancio, al viola, al rosso e alla crema. La caratteristica è quelle che le dune non sono statiche e si spostano assumendo particolari forme e dimensioni a causa del vento. Sono considerate le più alte al mondo potendo superare i trecento metri.
Per vivere l’avventura di ammirare le dune del Namib, The Wilderness Society può organizzare un viaggio su misura che sia basato sull’esperienza di un operatore di viaggi che dispone di un background formulatosi con l’esperienza diretta e il vivere sul territorio dove può fornire una assistenza davvero ideale. The Wilderness Society può definirsi un esclusiva Boutique di viaggi per la sua filosofia di ritagliare combinazioni che si basano sulle caratteristiche fornite dai propri clienti che vivranno una emozione unica.

(1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Comments are closed.