Turismo Sostenibile

Le cascate del Niagara, Canada/Usa.

le-cascate-del-niagara-canadausa

 52 m di salto e 200.000 m3 al minuto

Ogni anno, sono milioni i turisti che visitano le più famose cascate al mondo: quelle di Niagara. Le Niagara Falls sono meta di attrazione soprattutto legata alla loro spettacolarità che nasce dall’imponente massa di acqua e dal loro salto che, anche se non è dei più alti, è indubbiamente il più scenografico. Le cascate dominano il confine tra Stati Uniti e Canada e sono le più grandi al mondo. Nello specifico sono ben boriginate tutte dallo stesso fiume, il Niagara appunto: dalla parte del Canada ci sono le Horseshoe falls (conosciute anche con il nome di canadian fall) con la tipica configurazione del ferro di cavallo; dalla parte statunitense si trovano le più piccole Bridal Veil Falls e le Goat Island. L’attrazione, che è maggiormente scenografica se ammirata dal versante canadese, si trova a circa 30 minuti di auto da Buffalo e a circa un’ora e mezza da Toronto e molti sono i mezzi di trasporto che collegano queste città per le escursioni di mezza o intera giornata.

NiagaraFalls
Gli studiosi hanno dato una spiegazione alla loro formazione che si è originato circa 10 mila anni fa, quando terminò la glaciazione del Wisconsin che generò i grandi laghi della regione e, dal Lago Superiore nacque il fiume Niagara e, con il passare dei secoli, la forza dell’acqua produsse uno stravolgimento dell’orografia della zona creando alvei che furono scavati in profondità, dando origine alle famose cascate.
La località fu tradizionalmente scelta, per la bellezza del suo panorama, come meta di viaggi di nozze da molte coppie nordamericane e il famoso film ‘Niagara’ girato nel 1953 con Marilyn Monroe diede un impulso mondiale alla fama delle cascate che divennero meta di un turismo mondiale che dura tutt’oggi (si pensi agli oltre 14 milioni di visitatori nel 2003).
E’ decisamente l’estate il periodo migliore per visitare le cascate perché il clima offre la possibilità di escursioni sia diurne che serali allorquando la sapiente illuminazione dalla parte canadese, offre una vista suggestiva di questa enorme massa di acqua che precipita da 58 metri su un fronte di circa 800 metri di ampiezza nella parte canadese e di oltre trecentoventi in quella nordamericana.
Lungo il Parco della Regina Vittoria, dal lato canadese, si possono ammirare in modo più che ideale soprattutto se si osservano dalla Skylon Tower che offre la miglior visuale delle cascate. Per i più temerari, è possibile viverle all’interno del battello Maid of the Mist, che effettua escursioni al’interno del bacino fino alla base delle cascate, fornendo i turisti di comodi impermeabili. In ogni caso è sempre una formidabile esperienza che avvicina il visitatore a questo gigante della natura.

0 Comments
Share

Redazione

La Redazione di E-Viaggiare.it è composta da autori che si occupano di scrittura in differenti ambiti. Attraverso questo blog vogliamo dare spazio alla nostra passione per il viaggio in tutte le sue forme. Collabora anche tu con noi per far crescere questo Blog. Recensioni o consigli sui viaggi che hai vissuto. Racconta il tuo viaggio, pubblica le tue foto e video.