I Viaggi del Gusto

Mascarello Giuseppe e Figlio – Barolo Riserva Monprivato Cà d’Morissio 2004

mascarello-giuseppe-figlio-barolo-riserva-monprivato-ca-dmorissio-2004

L’Azienda agricola Mascarello Giuseppe e Figlio, nata nel 1881 nel Comune di Monforte d’Alba in Piemonte e che ha continuato egregiamente l’attività a conduzione familiare accumulando tanti anni di esperienza nel lavoro meticoloso e nella passione per i vini, è ad oggi una delle migliori aziende in Italia per la produzione del Barolo.
La famiglia Mascarello possiede 15 ettari di vigneti situati nella zona del Barolo, che producono tutti vini di alto pregio: oltre al Barolo Monprivato, che è il più quotato, ci sono il Villero, il Bricco e il Codana provenienti dai vigenti in Castiglione Falletto, e il Santo Stefano di Perno che viene dai vigneti di Monforte d’Alba.

Le uve di ciascun vigneto vengono vinificate separatamente per ottenere vini molto diversi l’uno dall’altro, ognuno con l’indicazione del vigneto di provenienza sull’etichetta e tutti altamente pregiati.
Il lavoro nell’azienda è svolto con i metodi tradizionali ereditati da quattro generazioni di vinicultori, la vinificazione avviene in botti di rovere. La produzione dell’azienda non serve solo il nostro Paese ma viene esportata in gran parte del mondo, come Germania, Austria, Svizzera, Gran Bretagna, Norvegia, Danimarca, Stati Uniti e Giappome.

Il Barolo Riserva Monprivato Cà d’Morissio 2004, proveniente dal vigneto Monprivato nel Comune di Castiglione Falletto, viene dal Nebbiolo Michet, un’uva che può dare vita esclusivamente a vini corposi e di grande struttura, sottoposta a fermentazione tradizionale per 25 giorni, dopodiché il vino viene affinato nelle botti per 45 mesi.
La gradazione alcolica: è di 13,5-14%.
E’ un vino estremamente ricco ed elegante. Ha un colore rosso granato con riflessi aranciati, il profumo è intenso e speziato, molto fruttato e floreale, senza alcuna percezione di tannino. Il sapore è corposo, pieno, austero e maschile.
Va servito a circa 18°. La bottiglia va conservata coricata, al riparo dagli sbalzi di temperatura e dalla luce.

A tavola il Barolo Riserva Monprivato Cà d’Morissio 2004 si abbina ad un’ampia varietà di piatti, soprattutto a quelli a base di carni rosse e di cacciagione, ma è eccellente anche con i formaggi stagionati a pasta dura, come il pecorino, il Bra stagionato e il Parmigiano Reggiano.

0 Comments
Share

Redazione

La Redazione di E-Viaggiare.it è composta da autori che si occupano di scrittura in differenti ambiti. Attraverso questo blog vogliamo dare spazio alla nostra passione per il viaggio in tutte le sue forme.