I Viaggi del Gusto

Strade del Vino in Puglia

strade-del-vino-puglia

Quando si parla di Strade del Vino, nel nostro paese, ci si riferisce ad un peculiare percorso turistico, selezionato con standard di qualità da rispettare, divenuto ormai un imperdibile appuntamento per visitatori esteri o italiani. Infatti, sono già più di dieci anni che è stata istituita questa via maestra che ci guida attraverso i territori viticoli più belli del nostro paese, fornendoci un eccezionale varietà di vini da poter gustare direttamente nel loro territorio originario – era il lontano luglio 1999, con la Legge Quadro numero 268, attraverso il rispetto dei criteri previsti dal Decreto del Ministero per le Politiche Agricole 350/99, e lil regolamento CEE 2081/92 – .

Tutto ciò ci permette di vivere una completa esperienza sensoriale, facendoci di immergere nei profumi e negli aromi che tanto ci deliziano mentre li gustiamo attraverso i vini.

La Regione Puglia ha saputo valorizzare i suoi preziosi e nobili prodotti, e insieme, il suo spettacolare territorio. Le strade del vino della Puglia, sono davvero imperdibili. Numerose e varie, percorrono tutto il territorio di questa straordinaria regione, in un’offerta variegata di prodotti e vitigni.

Un’antica vocazione, quella del prezioso nettare, da queste parti. La vite, insieme all’olivo, è stata fin dai tempi più lontani (per alcuni di questi vitigni, come il forte rosso Salentino, si risale a più di duemila anni fa) una delle coltivazioni più importanti della Puglia. Ce ne parlano già Plinio e Tibullo, decantandone le lodi. Le condizioni ambientali favorevoli, il suolo ricco e la passione per questo bene, hanno prodotto, e nel tempo affinato, tutta una serie di vini pregiati di alta qualità e rigorosamente certificati. Infatti per lungo tempo, si era prodotto vino in gran quantità curandosi meno dell’aspetto qualitativo, pensando, (erroneamente) che andare ad arricchire altri vini italiani, fosse un buon compromesso economico. Poi, fortunatamente, si è cambiata rotta. Grazie a numerosi investimenti ed ad un territorio spettacolare e naturalmente predisposto, oggi, abbiamo tutte queste meraviglie. Questa, infatti, al momento, è la regione italiana a più alta produzione vitivinicola certificata.

Le zone di produzione per vini ad indicazione geografica tipica (IGT) sono sei: Daunia, Murgia, Puglia, Salento, Tarantino,e Valle d’Itria. Il tutto, per un totale di 25 vini a denominazione di origine controllata (DOC), a loro volta combinati in 128 preparazioni diverse (52 vini rossi, 28 vini bianchi, 22 vini rosati, 17 vini dolci/liquorosi),

Per questo, le strade del vino della Puglia, che si snodano lungo vigneti, cantine e aziende agricole, sono numerose, articolate e godibilissime.

Si va dalla Strada dei Vini DOC della Daunia, nella zona garganica, tra le zone IGT la più a Nord, fino alla Strada del Vino Vigna del Sole, nella parte più a Sud, tra Brindisi e Lecce. E in mezzo, ancora la Strada del Vino DOC Antichi Vini Rossi, poi quella del vino Castel Del Monte, e quelle della Murgia Carsica, passando per i vini DOC di Locorotondo e Martina Franca, fino alle zone del famosissimo Primitivo di Manduria e Lizzano, e alla strada del vino L’Appia dei Vini DOC, tra Brindisi e Ostuni.

Paesaggi ricchi e stupefacenti accompagnano i profumi dei vini. Insomma, c’è davvero di che far decantare!.

0 Comments
Share

Redazione

La Redazione di E-Viaggiare.it è composta da autori che si occupano di scrittura in differenti ambiti. Attraverso questo blog vogliamo dare spazio alla nostra passione per il viaggio in tutte le sue forme.