Visitare Belluno

390 metri di altezza sul livello del mare, quasi 36 mila abitanti, questi gli sterili numeri della città di Belluno, città del Veneto e Capoluogo di provincia che vede nel suo territorio fantastiche località delle quali riportiamo un nome per tutte: Cortina d’Ampezzo.

Dove si trova Belluno

Belluno è una bella città del Veneto, incastonata tra le montagne, le fantastiche montagne delle Dolomiti, portate da alcuni anni al rango di Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’Unesco.

In realtà tutte le Dolomiti sono state insignite di questo titolo e in questo si ricomprendono anche le Dolomiti della Provincia di Belluno. A parte, si fa per dire, le meravigliose montagne che contornano Belluno, la città presenta un significativo Centro Storico e soprattutto è una Capoluogo, unico esempio in Italia, il cui territorio è compreso in un Parco Nazionale.

In genere i turisti transitano per Belluno per il tempo di prendere un caffè per poi raggiungere il prima possibile le Dolomiti, vera attrazione della zona. Belluno che, tuttavia, può offrire molto alle persone che decidono di soffermarsi in questa città, anche solo per una giornata.

Cosa vedere a Belluno

La città di Belluno vede confluire il torrente Ardo nello storico fiume Piave. Non molto distante da qui si consumò la tragedia del Vajont, molti decenni fa, in cui interi paesi vennero rasi al suolo e moltissime persone persero la vita a causa della violenza delle acque fuoriuscite da una diga a causa di una gigantesca frana.

In chi non è più giovane, le drammatiche immagini di quell’evento sono impresse negli occhi e gli abitanti del luogo ancora ricordano con angoscia quel terribile incidente. Ma vogliamo tornare alla Belluno odierna, con tutte le cose che ha da offrire ad un turista che si appresta a visitarla.

Arrivando a Belluno in auto, consigliamo di approfittare del parcheggio di Lambioi e utilizzare la comoda scala mobile che collega il parcheggio al centro cittadino, una vera comodità che risparmia fatica e agevola chi ha difficoltà a camminare in salita.

Il Palazzo dei Rettori

Venezia ebbe una notevole influenza in tutto il territorio veneto e anche, ovviamente su Belluno. Il Palazzo dei Rettori che incontri arrivando nel Centro Storico con la scala mobile di cui abbiamo parlato, fu la sede dei governanti di Venezia ed è uno splendido esempio del Rinascimento Veneziano.

Si possono ammirare un portico, bifore e logge, soffermandosi sulla tipica architettura di stile veneziano. Oggi questo Palazzo è sede della Prefettura.

Sulla destra si trova la Torre Civica che è l’unico resto dell’antico Castello dei Vescovi Conti, testimonianza di un antico potere temporale nel periodo del medioevo.

Alle spalle si trova il Duomo a cui è annesso l’antico campanile dell’altezza di 68 metri da cui si domina l’intero territorio della città. Sovrasta il campanile un’opera di Andrea Brustolon che rappresenta un Angelo.

All’interno del Duomo, costituito da tre navate in stile rinascimentale,  si trovano importanti Opere d’Arte tra cui diverse di Jacopo Bassano, di Palma il giovane e di Cesare Vecellio, imparentato con il più celebre Tiziano Vecellio e con simili capacità pittoriche.

Teatro Comunale e Via Rialto

Il Centro Storico di Belluno ha dimensioni contenute che consentono la visita a piedi tranquillamente. Dal Duomo si raggiunge velocemente il Teatro Comunale, in perfetto stile Neoclassico.

Da qui si entra in un’altra parte del Centro Storico attraverso la Porta Doiona. Da qui si prende Via Rialto che conduce alla Piazza del Mercato dove si trovano interessanti Palazzi medievali, arricchiti da stemmi e varie iscrizioni e in cui si trova anche un’antica Fontana risalente al 1410.

Proseguendo la passeggiata, si continuano ad ammirare Palazzi in stile Veneziano si scende verso Porta Rugo che conduce al Borgo Piave, l’antico scalo per la fluitazione del legname e da cui partivano ed arrivavano le zattere dirette e provenienti da Venezia per il commercio del legname e non solo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *