Visitare Colonia

Colonia ha origini Romane, fondata proprio dagli antichi Romani che ne fecero uno dei principali Centri di commercio a nord delle Alpi; Colonia ha oltre duemila anni alle spalle e qui si trovano anche molti resti dell’epoca Romana a conferma della sua origine.

Cenni storici su Colonia

Nata 2000 anni fa, Colonia rappresentò un punto strategico di notevole importanza nell’Impero Romano. Qui non solo si sviluppò un fiorente centro di commercio ma sorsero anche importanti insediamenti culturali.

Colonia fu, quindi, economicamente rilevante e comunque un centro anche culturale, una notevole testimonianza della civiltà Romana ben oltre la cerchia alpina.

Molti secoli dopo, nel 1388 qui nacque l’Università di Colonia, ancora oggi una delle principali della Germania. Questa Università vanta il primato di essere la più antica d’Europa.

Colonia conobbe una distruzione quasi totale nella seconda guerra mondiale, in soli 77 minuti gli intensi bombardamenti nel 1944 distrussero un patrimonio culturale antico di due millenni.

Colonia venne completamente ricostruita e oggi la città è un misto di modernità e antico, in contemporanea presenza a mantenere una prospettiva futura ma sempre con uno stretto legame con il passato.

Il Duomo di Colonia

Conosciuto in tutto il mondo, il Duomo è la chiesa più alta di tutta la Germania ma la sua bellezza non consiste solo nell’altezza. Si tratta di un esempio eccezionale di arte e architettura gotica.

Visto da fuori il Duomo colpisce per due aspetti: uno è la maestosità, l’altro è il colore, un grigio molto scuro che sembra ribadire la sua notevole austerità.

All’interno si nota una certa oscurità ma questo non fa altro che aumentare l’effetto spettacolare delle sue vetrate colorate. Mosaici stupendi sono risaltati proprio dalla sola luce naturale colorata che proviene dalle vetrate.

Dietro l’altare si trova l’Arca dei Re Magi, il sarcofago più grande d’Europa del peso di 300 Kg che contiene le reliquie dei Re Magi. I più arditi e resistenti possono salire la scala a chiocciola che con 533 scalini porta alla cima della Torre Sud da cui si gode, dall’altezza di 157 metri, un panorama totale sulla città.

La Koln Triangle

Nel rispetto della dualità moderno/antico, chi ama il panorama, può salire sul grattacielo di Colonia, la Koln Triangle, costruito nel 2005 di 100 metri di altezza, che offre una visuale eccezionale sulla città.

Questa volta non ci sono gradini da salire, quindi è alla portata di tutti, ma un comodo ascensore porta alla terrazza superiore dell’edificio, al costo di soli 3 Euro.

I Musei di Colonia

Sono ben 36 i Musei presenti in città, di ogni genere e per tutti i gusti. Tra tutti possiamo segnalare il Museo Germanico-Romano che come già suggerisce il nome, racconta la storia dei popoli che abitavano la regione prima dell’arrivo degli antichi Romani e la storia successiva, dalla fondazione di Colonia in poi.

Il Museo Wallraf Richarz ha al suo interno una delle più importanti collezioni medievali del mondo. Presente in città anche il museo del cioccolato e una speciale menzione deve andare al Museo Farina, la casa del profumo più antica del mondo, dove ebbe origine la fragranza più famosa al mondo l’Eau de Cologne.

Il museo si trova al piano superiore dell’antico negozio e propone non solo ritratti di famiglia antichi e cose interessantissime ma anche profumi di diversi generi che, tra l’altro, si possono trovare ed acquistare dopo la visita al Museo, nel negozio sottostante.

Hohenzollern Brücke

Vicinissimo al Duomo di Colonia, un ponte particolare scavalca il Reno, il fiume che attraversa Colonia. L’Hoihenzollern Brücke venne distrutto dai bombardamenti ma totalmente ricostruito successivamente.

Di sera questo ponte costituito da tre arcate si illumina creando uno scenario stupendo con le luci che si riflettono sullo scorrere delle acque fluviali sottostanti. La sua particolarità ulteriore è di essere completamente ricoperto da lucchetti lasciati dalle coppie di innamorati, come sul ponte Milvio a Roma, ma in misura decisamente superiore, un colpo d’occhio incredibile.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *