Le porte interne delle vostre case: scegliete il vostro accesso perfetto

Una casa, i suoi segreti, le sue bellezze, le storie delle persone che ci abitano, i loro segreti. Tutte queste cose vanno protette il più possibile, custodite gelosamente. Organizzare gli spazi dentro casa non sempre è facile ma ottimizzarli al meglio può far acquisire alle vostre abitazioni diversi metri quadrati in più. Ogni gioco di spazi risulta inutile se non si installano le giuste porte nei luoghi giusti.

Scelta della porta

Per le vostre porte interne dovrete scegliere accuratamente e discernere tra una grande vastità di scelta. La moda degli ultimi anni fa dirigere verso porte in legno o comunque dai colori caldi. Grande attenzione ora ricevono le porte scorrevoli, soprattutto le porte a scrigno.

Questa soluzione consente anche di risparmiare molto spazio in quanto, invece di aprirsi ad anta, il pezzo che costituisce la porta scorre su un asse orizzontale per poi scomparire dentro all’interno della parete. In totale, quindi, lo spazio occupato dalla porta, coincide con il pezzo di parete occupato dalla stessa.

La porta a scrigno può contribuire anche alla personalizzazione della parete in cui è installata: se realizzerete una colorazione sulla parete o addirittura un motivo o ancora la decorerete con la carta da parati, potrete continuare l’opera anche sulla porta in modo tale che quando si apra o si chiuda possa creare degli accattivanti giochi di incastri.

Elementi della porta

Oltre al pezzo principale della porta potrete contribuire ulteriormente alla personalizzazione scegliendo attentamente gli accessori che ad essa sono collegati. Ad esempio, di vitale importanza sarà la maniglia. Sia essa a spinta o a bottone, la maniglia di una porta non passa mai inosservata perché è necessaria per aprire la stessa e varcare lo spazio che si vuole attraversare. Un altro elemento esteticamente rilevante è la serrattura.

Certo essa non sempre è necessaria ma per le porte delle camere da letto o dei bagni non potrete rinunciare ad un sistema di chiusura per assicurare la privacy a chi è all’interno. Per quanto riguarda le porte ad ante, le serrature possono essere classiche e quindi apribili con chiavi seghettate, oppure, per una maggiore sicurezza, anche blindate e quindi apribili con chiavi più moderne. Per le porte ad apertura ad anta sono importanti anche le cerniere, ovvero le strutture che permettono l’apertura e la chiusura della porta.

Questi dettagli possono essere di diversi materiali e di diverse misure, possono essere a vista oppure rimanere nascosti. Ovviamente anche ogni minimo elemento può cambiare l’aspetto finale della porta, come ad esempio le viti, anch’esse di diversa fattura e di diversa forma, devono essere resistenti e solide ma anche esteticamente piacevoli e in armonia con il resto dello stile della porta.

Dimensioni standard delle porte

Nonostante il fatto che ogni casa abbia i suoi spazi, le porte in generale presentano tutte delle misure standard che, salvo casi ed esigenze particolari, vengono rispettate. In particolare le dimensioni standard sono 80 cm per la maggior parte dei casi e 70 cm per le porte che danno su ambienti secondari come sgabuzzini, ripostigli e altro.

L’altezza è di 210 cm e lo spessore del muro è di 10 cm. La porta che sceglierete, sia essa a battente, scorrevole o a libro, ricordate che ogni porta della vostra casa ha un valore e va scelta accuratamente in ogni suo dettaglio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *